di  Serena Rondello

Foto

Sai perché la gente compra da te? Per quello che offri? No, per quello che prometti. Per questo è fondamentale che il tuo cliente capisca subito il beneficio che gli stai offrendo e, messaggi semplicemente nella media, non possono essere sufficienti.
Dobbiamo partire dall’esigenza non soddisfatta del consumatore e analizzare la situazione dall’interno: è la fase dell’insight che è alla base della soluzione promessa. Per farti un esempio, cosa desidera il tuo potenziale cliente con qualche chilo di troppo? Non vuole fare la dieta, non vuole andare in palestra e non vuole neanche un super libro che gli dia istruzioni su cibo ed esercizio fisico. Sai cosa vuole? Essere magro. È su questo concetto che dobbiamo lavorare.
Guarda come cambia l’efficacia del testo in questi due ambiti:
TITOLO 1: Il metodo straordinario che aumenta la tua muscolatura
TITOLO 2: Anche tu puoi avere un corpo così
Qual è il più efficace? Il primo è un titolo scritto bene ma poco emotivo, nel secondo esempio ti prometto che puoi avere un corpo snello. È la tua esigenza non ancora soddisfatta e io ti dico che potrai essere magro.
#LA #PROMESSA È LA CHIAVE DEL #CONTENUTO. Naturalmente, in seguito, mi dovrò operare perché sia mantenuta, ma intanto l’attenzione è stata colta. Usando il linguaggio delle emozioni, le persone si rivolgono a te per le promesse che fai e queste devono essere specifiche, desiderabili e INCOMPLETE. Già, incomplete, perché il tuo cliente, una volta incuriosito, vuole conoscere il COME. È curioso di scoprire quella cosa da cui trarrà vantaggio: emozionando il contenuto della promessa e destando in lui la curiosità, ottieni un cocktail molto potente.
Scaturito da un contenuto altrettanto potente.
E anche per questo, hai bisogno di un copywriter.