di  Serena Rondello

desk-3076954

Vuoi realizzare uno spot radiofonico ma non hai la più pallida idea di come scriverlo. Vorresti aprire un nuovo blog ma non sai che contenuti inserire per interessare il tuo pubblico e con quale periodicità. O ancora: hai pagato il grafico per il layout del sito ma non hai pensato ai testi? Ecco alcuni degli esempi in cui può esserti di supporto il servizio del copywriting.

Intanto ti ricordo chi è il copywriter. È la persona che per professione, realizza contenuti e ha una scrittura vivace che sa utilizzare in base ai media a disposizione e ai suoi destinatari. È chi, prima della stesura di un testo, si pone domande del tipo: quale mondo vogliamo esplorare? Con chi stiamo parlando? Dove vogliamo lasciare la traccia?

Vero è che ogni giorno tra social, televisioni e riviste i contenuti ti sommergono, ma alcuni sono davvero efficaci e restano nella mente. Quali? Sicuramente i testi chiari e semplici, ma saperli scrivere non è così facile come bere un bicchier d’acqua. Occorre valutare il significato di ogni parola, leggere, scrivere, farsi domande, rileggere, modificare e riscrivere ancora. Ed essere sempre assetati di comprensibilità e coerenza.

Ricorda che la chiave di volta è il lettore: se fatica a capire quello che scrivi, hai fatto fiasco, ma se il tuo messaggio è accessibile e comprensibile a tutti, hai colpito nel segno.

I contenuti che lavorano come si deve, hanno alle spalle l’analisi del target e degli obiettivi del brand, la ricerca di keyword e la scelta del tono di voce. Un buon testo mette al centro le persone che lo leggono. E sai dove ti porta? Ad avere visibilità nei motori di ricerca e, soprattutto, esattamente là dove deve andare: nel cuore della gente.

Ecco perché hai bisogno di un copywriterPerché è importante avere cura di ciò che dici. E soprattutto di come lo dici.


Il Metodo Adolesc